X

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

13-04-2018Banca d’Italia - 13 aprile 2018
Disposizioni in materia di adeguata verifica della clientela- Documento per la consultazione
03-04-2018Banca d'Italia, Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia - 30 marzo 2018
Quaderni dell'antiriciclaggio dell'Unità di Informazione Finanziaria (trust pagg.83 e succ.)
23-03-2018Commissione Tributaria Regionale Venezia - 18 gennaio 2018
(in Giurisprudenza di Merito) Il guardiano che sia intervenuto nella stipula dell’atto istitutivo è obbligato in solido a corrispondere l’imposta per la registrazione di tale atto.
disponibile in area riservata
23-03-2018Corte giustizia Unione Europea, sezione I - 17 gennaio 2018
(in Leggi d’Italia) Risponde di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte il disponente che, successivamente alla notifica dell’avviso di accertamento, conferisca in un trust a vantaggio della figlia il proprio unico immobile, nominando trustee il padre, in quanto la nomina del padre come trustee consente al disponente di continuare a disporre dell’immobile e di sottrarlo alle pretese fiscali.
disponibile in area riservata
23-03-2018Tribunale Bari - 16 gennaio 2018
(in Guida al Diritto) Risponde di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte il disponente che, successivamente alla notifica dell’avviso di accertamento, conferisca in un trust a vantaggio della figlia il proprio unico immobile, nominando trustee il padre, in quanto la nomina del padre come trustee consente al disponente di continuare a disporre dell’immobile e di sottrarlo alle pretese fiscali.
disponibile in area riservata
23-03-2018Commissione Tributaria Regionale Milano - 11 gennaio 2018
(in Giurisprudenza di Merito) È legittimo notificare un atto impositivo al trust in persona del trustee. Il conferimento in trust non sconta le imposte ipocatastali in misura proporzionale in quanto non realizza alcun arricchimento del trustee né un reale effetto traslativo.
disponibile in area riservata
21-03-2018Tribunale Salerno - 8 marzo 2018
Il promissario acquirente di un costruendo complesso di fabbricati non può richiedere in giudizio, a titolo di danno, la maggiore somma sborsata ai fini dell’acquisto dei medesimi beni da un trust in cui tali beni erano stati conferiti dal Comune, il quale li aveva acquistati per effetto di confisca conseguente all’accertato reato di lottizzazione abusiva contestato al promittente venditore.
disponibile in area riservata
21-03-2018Tribunale Macerata - 5 marzo 2018
Il conferimento in trust in frode ai creditori non è nullo e avverso di esso può essere esperita l’azione revocatoria. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare effettuato dal socio accomandatario di una s.a.s. debitrice della banca agente in revocatoria successivamente all’accreditamento, ravvisandosi l’eventus damni per il fatto che il disponente ha conferito in trust la totalità del proprio patrimonio immobiliare e sussistendo la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, in re ipsa, considerato che era trustee la moglie del disponente, socia accomandante e fideiussore della s.a.s. verso la banca.
disponibile in area riservata
21-03-2018Tribunale Savona - 27 febbraio 2018
Il trust autodichiarato in cui le figure del disponente, del trustee e del beneficiario coincidono è radicalmente nullo. La finalità di assicurare al disponente il soddisfacimento dei suoi bisogni ed esigenze familiari così da garantirgli il mantenimento dell’attuale tenore di vita, la cura e assistenza, personale e medica, non è meritevole di tutela.
disponibile in area riservata
21-03-2018Tribunale Roma - 22 gennaio 2018
(in De Jure) Il trust autodichiarato è inidoneo a produrre un effetto di separazione patrimoniale opponibile ai creditori e va dunque rigettata l’opposizione all’esecuzione proposta dal debitore esecutato - disponente - trustee e volta a far accertare l’impignorabilità dei beni esecutati in quanto conferiti in trust.
disponibile in area riservata
14-03-2018Consiglio dell’Unione europea - 9 marzo 2018
Progetto di direttiva sugli intermediari fiscali approvata dal Consiglio il 13 marzo 2018, avente ad oggetto norme sullo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale relativamente ai meccanismi transfrontalieri soggetti all’obbligo di notifica.
12-03-2018OECD Mandatory disclosures rules for CRS Avoidance Arrangements and opaque offshore structures - 9 marzo 2018
Pubblicati i modelli per l'invio obbligatorio alle autorità tributarie di informazioni relative a schemi che potrebbero impedire di risalire ai titolari effettivi di patrimoni detenuti all'estero.
05-03-2018Camera - VI Commissione Permanente - 27 febbraio 2018
Parere approvato dalla commissione dell’atto di governo n. 504
02-03-2018Atto del governo n. 504 sottoposto a parere parlamentare
Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva (UE) 2016/2258 che modifica la direttiva 2011/16/UE per quanto riguarda l’accesso da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio
24-02-2018Tribunale Mantova - 19 febbraio 2018
L’azione revocatoria ex art. 2901 cod. civ. non rientra nell’ambito applicativo della clausola di elezione del foro territorialmente competente relativa alla gestione del fondo in trust, ai diritti dei beneficiari e a qualsiasi diritto o obbligazione del trustee o di altro soggetto menzionato nell’atto istitutivo. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente, fideiussore di un società verso la banca creditrice agente in revocatoria, successivamente al rilascio della fideiussione, desumendosi la scientia damni, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dal fatto che il disponente era amministratore delegato della debitrice principale e sussistendo l’eventus damni per avere il disponente conferito in trust il proprio intero patrimonio immobiliare e non avere dimostrato l’idoneità delle proprie sostanze residue a soddisfare le ragioni della banca, senza che abbia alcun rilievo la circostanza che in trust è stato conferito un immobile gravato da ipoteca a favore di un terzo creditore.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
10-05-2018Convocazione assemblea
10-05-2018Nell'area Interna Corporis e' stato pubblicato il bilancio 2017 oggetto di approvazione nell'assemblea dei soci del 10 maggio, con la nota integrativa e la relazione del collegio dei revisori
13-04-2018Ok di Agcom al blind trust Vivendi per Mediaset
Corriere Comunicazioni.it - mercoledì 11 aprile 2018
29-03-2018Nulla la cartella notificata al trust
Il Sole 24 Ore - giovedì 29 marzo 2018
14-03-2018Pianificazione fiscale, stretta sui consulenti
Il Sole 24 Ore - mercoeldì 14 marzo 2018
10-03-2018Trasparenza dagli intermediari su trust e strutture opache
Il Sole 24 Ore - sabato 10 marzo 2018
04-03-2018«Trust neutro»: via libera dei giudici
Il Sole 24 ore - domenica 4 marzo 2018
28-02-2018V CONVEGNO ANNUALE DI AGGIORNAMENTO
Napoli, 10-11-12 maggio 2018
Organizzato dall'Associazione Il trust in Italia, il Convegno si svolge presso il Grand Hotel Vesuvio (Via Partenope 45).

La quota di partecipazione riservata ai soci dell'Associazione è di € 365,00; mentre per i non soci è di € 565,00 più Iva.

La quota di partecipazione, oltre alla frequenza, comprende la pennetta USB contenente i materiali appositamente prodotti per questo convegno, 3 pause caffè, 1 pausa pranzo.  Nella quota non è compresa la cena dell'11 maggio 'Omaggio a Napoli', per posti esauriti.

Maggiori dettagli compresa la sistemazione alberghiera sono contenuti nelle note informative.

E' stata presentata domanda di accreditamento ai rispettivi Ordini professionali.

Sono stati riconosciuti n.10 crediti formativi per la formazione professionale continua dei Notai. 

Riconosciuto dall'Associazione Il trust in Italia, n.1 punto di aggiornamento permanente per ogni ora di effettiva partecipazione valido ai fini dell’iscrizione al Registro dei Professionisti accreditati e al Registro dei Trustee e dei guardiani professionali, per un totale di 14 punti.

Scheda di iscrizione
16-02-2018Banca d'Italia - 9 febbraio 2018
Comunicazione in materia di obblighi antiriciclaggio per gli intermediari bancari e finanziari
14-02-2018Il trustee può chiedere l'ok a costituirsi
Il Sole 24 Ore - mercoledì 14 febbraio 2018
14-02-2018Antiriciclaggio, "attive" da subito le nuove regole
Il Sole 24 Ore - mercoledì 14 febbraio 2018
07-02-2018Passaggi tra trustee senza registro
Il Sole 24 Ore - mercoledì 7 febbraio 2018
24-01-2018Terzo settore, riforma allo sprint
Il Sole 24 Ore - mercoledì 24 gennaio 2018
22-01-2018Trust trasparente a confini incerti
Il Sole 24 Ore - lunedì 22 gennaio 2018
19-01-2018Verifiche sul Registro imprese
Il Sole 24 Ore - venerdì 19 gennaio 2018
Altre pagine: