X

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

09-11-2018Corte d’Appello Trento - 6 novembre 2018
Non può trovare accoglimento la domanda revocatoria ex art. 2901 cod. civ. che investa il solo atto istitutivo del trust e non anche il relativo atto di conferimento, in quanto il primo è atto neutro, inidoneo a nuocere alla garanzia spettante ai creditori.
disponibile in area riservata
09-11-2018Corte Suprema di Cassazione, VI sezione penale n.49848 - 31 ottobre 2018
Risponde di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice il disponente che, condannato al pagamento di una somma di denaro, due mesi dopo la sentenza di condanna conferisce tutti i propri beni in un trust a favore dei propri figli, essendo diretto il conferimento in trust a frustrare le ragioni creditorie e a vanificare il provvedimento giudiziario. Concorrono nel reato anche i figli - beneficiari, in quanto consapevoli della finalità fraudolenta del trust.
disponibile in area riservata
09-11-2018Tribunale Padova - 27 settembre 2017
La circostanza che il disponente effettui movimentazioni sul conto corrente della società la quale controlla la società che per un breve periodo ha svolto le funzioni di trustee aggiuntivo del trust da lui istituito nulla prova in relazione ad una diretta ingerenza del disponente nelle operazioni del trust e dunque non vale a dimostrare la simulazione del trust. Costituisce donazione la cessione a titolo gratuito di beni in trust da parte del trustee alla madre del disponente, beneficiaria eventuale del trust, in quanto tale cessione esula dalle finalità del trust, volto alla conservazione dell’integrità del fondo per tutto il termine di durata e alla ripartizione dei beni in trust solo alla scadenza del termine finale.
disponibile in area riservata
24-10-2018Tribunale Roma - 10 ottobre 2018
Nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust il beneficiario è litisconsorte necessario se il trust ha natura onerosa e non è litisconsorte necessario se il trust ha natura gratuita. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento di beni immobili in un trust familiare posto in essere dal disponente, fideiussore di una s.r.l. nei confronti della banca creditrice agente in revocatoria, successivamente al rilascio della fideiussione, desumendosi la scientia damni in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita di tale trust, dalla anteriorità del rilascio della fideiussione rispetto al conferimento in trust.
disponibile in area riservata
24-10-2018Tribunale Parma - 20 aprile 2018
(in De Jure) È nullo il trust autodichiarato in cui il disponente-trustee sia, insieme a proprio figlio e ai discendenti di costui, beneficiario e abbia il potere di disporre in proprio favore l’assegnazione della totalità del fondo in trust.
disponibile in area riservata
11-10-2018Corte Suprema di Cassazione, V sezione penale n. 42591 - 26 settembre 2018
I soci illimitatamente responsabili di una s.n.c. dichiarata fallita i quali abbiano conferito in trust beni ricompresi nei propri rispettivi patrimoni personali non rispondono di bancarotta fraudolenta in quanto non è stato accertato se ad essi sia stato esteso il fallimento.
disponibile in area riservata
11-10-2018Commissione Tributaria Regionale Lazio - 10 settembre 2018
(in MEF) Il conferimento di beni immobili in un trust familiare è esente dall’imposta di donazione e successione e sconta le imposte ipocatastali in misura fissa in quanto non produce gli effetti traslativi finali costituenti il presupposto dell’imposizione indiretta.
disponibile in area riservata
10-10-2018Corte Suprema di Cassazione, III sezione penale n.43209 - 1 ottobre 2018
La natura simulata del trust rende i beni in esso conferiti assoggettabili a sequestro preventivo (l’indagato aveva istituito il trust successivamente alla commissione del reato).
disponibile in area riservata
09-10-2018Tribunale Treviso - 1 ottobre 2018

È revocabile ex art. 2901 cod. civ. il conferimento in un trust familiare posto in essere dal disponente, condannato al risarcimento dei danni in favore del creditore agente in revocatoria, successivamente al fatto generatore dell’obbligazione risarcitoria (l’aggressione fisica perpetrata dal figlio del disponente), sussistendo l’eventus damni per avere il disponente conferito in trust l’unico immobile di sua proprietà e desumendosi la scientia damni, requisito richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, dal fatto che il disponente ha istituito il trust a distanza di poco più di un mese dalla pubblicazione della sentenza di condanna.

disponibile in area riservata
09-10-2018Tribunale Roma - 26 settembre 2018
Il trustee e il beneficiario non sono legittimati a proporre opposizione di terzo alla sentenza che ha annullato l’atto istitutivo di trust e il relativo conferimento (per via dell’incapacità naturale del disponente) in quanto si deve escludere la titolarità di un diritto soggettivo attuale in capo ai beneficiari, essendo previsto in loro favore il trasferimento del residuo del fondo in trust alla morte del disponente, e al trustee, rivestendo costui un ufficio privato a titolo gratuito.
disponibile in area riservata
09-10-2018Tribunale Massa - 29 agosto 2018
(in De Jure) Sono litisconsorti necessari nel giudizio per la revocatoria del conferimento in trust i beneficiari titolari di un diritto sul reddito prodotto dai beni in trust. È revocabile ex art. 2901 cod. civ. l’istituzione di un trust autodichiarato avente finalità familiari posto in essere dal disponente, socio della s.r.l. creditrice agente in revocatoria, anteriormente al compimento delle operazioni da cui è scaturito il debito, sussistendo l’eventus damni per avere il disponente istituito il trust sulla totalità dei propri beni immobiliari e desumendosi il consilium fraudis in capo al disponente, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, dalla natura sham del trust. È sham e dunque non riconoscibile nel nostro ordinamento il trust autodichiarato il cui disponente-trustee sia beneficiario del reddito e unico beneficiario finale cosicché l’istituzione di questo trust risulta finalizzata ad impedire ai creditori di soddisfare i loro diritti.
disponibile in area riservata
09-10-2018Tribunale Torre Annunziata - 19 luglio 2018
(in De Jure) Sono assoggettabili a sequestro preventivo su istanza del curatore del fallimento di una società di fatto la totalità delle quote di una società che la società di fatto medesima ha conferito in trust successivamente al sorgere del credito, desumendosi la scientia damni in capo ai soci illimitatamente responsabili, requisito soggettivo richiesto in considerazione della natura gratuita del trust, dalla circostanza che la società di fatto versava in una grave situazione debitoria precedentemente al conferimento in trust (risultava considerevolmente esposta verso l’erario e molti anni prima aveva cominciato a raccogliere abusivamente risparmio) e sussistendo l’eventus damni per essere stata l’operazione posta in essere al fine di sottrarre ingenti valori alla garanzia dei creditori (la società conferita in trust aveva, in epoca anteriore al conferimento, acquisito altre società del gruppo).
disponibile in area riservata
17-09-2018Tribunale di Milano - 2 luglio 2018
È da rigettare la domanda revocatoria ex art. 2901 cod. civ. esperita avverso l’atto istitutivo di trust, in quanto questo è un atto neutro non avente contenuto dispositivo e quindi non in grado di incidere sulla garanzia dei creditori. L’unico atto impugnabile in sede revocatoria è l’atto di conferimento in trust.
disponibile in area riservata
Altre pagine:
10-11-2018I notai ridisegnano le successioni: la legittima diventa diritto di credito
Il Sole 24 Ore - sabato 10 novembre 2018
09-11-2018Bonafede ai Notai: "Semplificheremo le successioni"
Il Sole 24 Ore - venerdì 9 novembre 2018
28-10-2018Floridi Doria Pamphilj: non solo Roma e Genova. Nasce la rete dei borghi legati alla famiglia
Artribune - domenica 28 ottobre 2018
22-10-2018La Terza Età, strumenti patrimoniali, opportunità e tutele - 12 ottobre 2018
Guida per il cittadino
18-10-2018Lo scambio di informazioni buca lo schermo delle fiduciarie
Italia Oggi - giovedì 18 ottobre 2018
17-10-2018Per l’antiriciclaggio arriva il decalogo del Notariato
Il Sole 24 Ore - mercoledì 17 ottobre 2018
13-10-2018In Italia più spazio a trust e private equity
Il Sole 24 Ore - sabato 13 ottobre 2018
09-10-2018Società semplici con doppia imposizione
Il Sole 24 Ore - martedì 9 ottobre 2018
06-10-2018Registro titolari effettivi. San Marino fa scuola
Italia Oggi - sabato 6 ottobre 2018
02-10-2018Banca d'Italia, Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia - 1 ottobre 2018
Quaderni dell'antiriciclaggio dell'Unità di Informazione Finanziaria (Novità nel quadro internazionale, registro dei titolari effettivi e trust pag. 60 e ss.)
30-08-2018Il trust non riduce l’assegno
Italia Oggi - giovedì 30 agosto 2018
30-08-2018Da Amatrice a Genova: Onlus avvia una raccolta di fondi per gli sfollati
La Stampa - giovedì 30 agosto 2018
18-08-2018Obblighi antiriciclaggio estesi a chi opera sulle valute virtuali
Il Sole 24 Ore - sabato 18 agosto 2018
07-08-2018Nell’antiriciclaggio poteri sanzionatori riservati a Bankitalia
Il Sole 24 Ore - martedì 7 agosto 2018
Altre pagine: